Ritratto Fine Art in studio: ricreando la luce naturale… con una ringlight

Blog, Fotografia

Gli ultimi mesi sono stati impegnativi, soprattutto dal punto di vista mentale. Sono diventata molto apatica e le cose che prima mi davano piacere iniziarono a darmi noia. Pian piano ho ricominciato a recuperare. Desideravo recuperare in mano la macchina fotografica che, tra il problema al ginocchio che mi ha costretta alle stampelle per mesi prima e questa apatia dopo, l’avevo accantonata. Ho fatto qualcosina, in special modo autoritratti, perchè non avevo voglia di interagire con altre persone, ma sentivo che dovevo ricominciare a ricominciare i rapporti con gli altri.

Annunci

Servizio fotografico Vanity Fair in studio – Emanuela e Anna

Blog, Fotografia

Emanuela e Anna non avevano mai avuto un servizio fotografico prima d’ora.
Abbiamo scelto un servizio ispirato a Vanity Fair e ai lavori di Sue Bryce, scattando in studio anche per il freddo. Si spera che tra poco torni bello per poter fotografare di nuovo in esterna. 😍

La storia dietro lo scatto: Eugenia

Blog, Fotografia

Appena l’ho incontrata, Eugenia è stata una boccata di aria fresca. Io mi trovo sempre bene con tutte le ragazze che fotografo ma ce ne sono alcune con cui si instaura un legame bellissimo. E sono persone come Eugenia che mi dispiace non avere più vicino. Mi ha subito messa a mio agio con la sua simpatia e solarità.

Trasformare un fallimento in un successo

Blog, Fotografia, Riflessioni

A volte basta avere la giusta intraprendenza per trasformare un fallimento in un successo. Dovevo fotografare una mia amica in “studio”, che all’epoca era camera mia, ovvero uno spazio veramente ridotto. Il disastro arrivò quando il mio flash, nuovo di pochi mesi, decise che di non voler più funzionare. Ho provato di tutto, ma nulla. Era in sciopero.

Fotografia / Autoritratto: Fioritura introspettiva

Autoritratto: Fioritura introspettiva

Blog, Fotografia

Poi giunge il tuo unico giorno libero della settimana e non sei riuscita a trovare una modella, tua sorella che di solito ti fa da cavia è fuggita, e così ti ritrovi il venerdì sera alle due di notte a rubare fiori da una rotonda fiorita… Per poter scattare qualche autoritratto e tornare alle origini quando, con pochi mezzi e attrezzatura, usavo me stessa come modella nella mia camera.