Parma, la leggenda di Ondine – Veronica

Blog, Fotografia

Un giorno, Veronica (una mia omonima LOL), pubblicò delle illustrazioni di ninfe delle acque scrivendo di come le sarebbe piaciuto un servizio fotografico ispirato alla storia di Ondine, tratto da un libro di Lacombe e un racconto di Fourqué. Questo mito mi ha colpito immediatamente e l’ho contattata per dirle che io ero a disposizione per realizzare il suo sogno.

Annunci

Parma, danza tribale *Dance Style Photoshoot* – Eugenia

Blog, Fotografia

Questa è la seconda volta che ho incontrato Eugenia per un servizio fotografico. L’ultima volta ci siamo lasciate con l’amarezza del mio studio fotografico troppo piccolo per contenere la sua bravura nella danza. Così abbiamo deciso di rivederci per degli scatti in esterna, in mezzo al bosco.

Day trip + nuovo set – collaborazione con L’Erbario Segreto

Blog, Fotografia, Lasciati ispirare

A fine agosto sono partita verso il mio primo viaggio fotografico per una collaborazione a cui tenevo parecchio.
Mi aveva contattata mesi fa una ragazza talentuosa, Antonietta, aka L’Erbario Segreto, che già avevo conosciuto tempo prima per una mia intervista sulle sue creazioni presente sul blog. Proprio per questo era venuta a conoscenza della mia fotografia e del mio stile e mi ha pensata subito appena ha avuto bisogno di una fotografa per un servizio fotografico inerente la sua nuova linea di gioielli. Amo il suo stile, mi rappresenta in ogni aspetto, quindi per me è stato un onore. *-*

Fotografia / Autoritratto: Fioritura introspettiva

Autoritratto: Fioritura introspettiva

Blog, Fotografia

Poi giunge il tuo unico giorno libero della settimana e non sei riuscita a trovare una modella, tua sorella che di solito ti fa da cavia è fuggita, e così ti ritrovi il venerdì sera alle due di notte a rubare fiori da una rotonda fiorita… Per poter scattare qualche autoritratto e tornare alle origini quando, con pochi mezzi e attrezzatura, usavo me stessa come modella nella mia camera.

Fotografia / La storia dietro lo scatto: Annwn - I simboli

La storia dietro lo scatto: Annwn – I Simboli

Blog, Fotografia

L’Annwn è l’oltretomba nella mitologia gallese. La mia idea iniziale mi si presentò negli ultimi giorni di autunno: un’anima che vaga nell’oltretomba. (Per leggere l’intera storia dello shooting vai al mio post precedente —> clic) E’ appena giunta nell’altro mondo ed è persa e impaurita.
Amante dei quadri dei Pre-Raffaeliti e dei loro dipinti pieni di simboli nascosti, ho voluto inserire piccoli particolari con dei significati precisi. Ho deciso di utilizzare il copricapo un paio di corna di capriolo. L’animale è simbolo del viaggio dell’anima dopo la morte, oltre a richiamare un episodio della mitologia gallese in cui compare un capriolo bianco durante una battuta di caccia di Arawn, divinità dell’Annwn. Inoltre ho utilizzato il crisantemo bianco che di solito nella simbologia occidentale è collegato alla morte.

Fotografia / La storia dietro lo scatto: Annwn

La storia dietro lo scatto: Annwn

Blog, Fotografia

: E la mia prima esperienza con una modella : 

L’Annwn è l’oltretomba nella mitologia gallese. Mi è venuta ispirazione per questo set fotografico mesi fa, una mattina degli ultimi giorni di autunno mentre guidavo per andare a lavoro. Abito a Parma e qui la nebbia in certi periodi dell’anno la fa da padrona. Lungo il tragitto attraversai un ponte sotto cui passa il Parma. Quella mattina la nebbia avvolgeva ogni cosa nel suo manto ovattato. Ho lanciato un occhio distratto verso il fiume e mi si è parata in testa questa visione: il fiume e gli argini avvolti di nebbia argentata, tanto fitta che non si vedeva la fine. Sembrava un luogo proveniente da un altro mondo, la foschia a fare da velo tra i due mondi, e l’ho vista: una figura in abiti chiari che reggeva una lanterna e si faceva strada attraverso la fredda atmosfera.
Mi serviva una modella al più presto perché volevo catturare quella esatta atmosfera e non volevo farmela sfuggire. Inoltre avevo deciso di affrontare una mia grande paura e blocco: trovare una modella che non fosse tra le mie amiche. Fin ora avevo solo fotografato me stessa, mia sorella (che anima santa) e alcune amiche come cavie. Tuttavia una persona mai conosciuta prima era una grande sfida, ma anche un passo avanti.